Grotta di Santa Barbara

La grotta di Santa Barbara è una stupefacente cavità naturale nascosta nel cuore del Monte San Giovanni.

La grotta si apre tra lo strato roccioso di calcare ceroide e la dolomia gialla silicizzata, formazioni del Cambrico inferiore che risalgono a circa 500 milioni di anni fa, rendendola una delle più antiche al mondo, nonostante sia stata scoperta solo nel 1952 durante le attività di estrazione dei minerali. Fu il senso civico del direttore della miniera, Pietro Stefani, a far interrompere l’avanzamento della galleria facendo in modo che questo patrimonio incommensurabile giungesse integro fino a noi.

Per raggiungerla si parte dalla Miniera di San Giovanni utilizzando lo stesso trenino minerario usato dai minatori per circa mezzo secolo. Percorsi 700 metri nel sottosuolo si raggiunge un ascensore e poi una scala a chiocciola: ciò che appare agli occhi del visitatore è una vera e propria cattedrale della speleologia, caratterizzata dalla presenza quasi totale sulle sue pareti dei cristalli tabulari di barite, in alto da stalattiti, stalagmiti, colonne e meravigliose eccentriche di aragoniti, e in basso da un trasparente laghetto. Il percorso è perfettamente illuminato con un moderno impianto a luci led e si sviluppa su agevoli passerelle in metallo.

  Prenotazioni

www.iglesiasturismo.it

Grotta di Santa Barbara - Grotte di miniera dentro gli archivi del tempo.

In questo film si descrivono chiaramente le caratteristiche delle grotte di miniera e in particolare della bellissima grotta di Santa Barbara.
Il film è realizzato da Tullio Bernabei, speleologo, giornalista, regista e autore di documentari, per conto del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna.