Mission

Villaggio Normann O.d.V. è un’associazione di volontariato iscritta al RUNTS (Registro Unico Terzo Settore) costituita con lo scopo di sensibilizzare la popolazione e gli enti preposti sulla necessità di tutelare, valorizzare e rilanciare i villaggi minerari della Sardegna.

L'associazione

L’Associazione nasce nello spirito della Convenzione di Faro ritenendo che l'eredità culturale sia formata da un insieme di risorse che appartengono alla collettività, a prescindere da chi ne detenga formalmente la proprietà, in quanto espressione del proprio patrimonio storico culturale. L’associazione costituisce così una sorta di Comunità patrimoniale che si prende carico volontariamente dei luoghi che, anche per motivi storici, le appartengono.

La mission

L’obiettivo non è solo quello di scongiurare lo spopolamento e il conseguente disfacimento degli immobili storici abbandonati ma attuare ogni azione utile al loro riuso per finalità pubbliche, salvaguardando il patrimonio materiale e immateriale giunto fino a noi. Si è deciso di contrastare l’abbandono con la cura, intraprendendo una serie di iniziative nell’ambito del volontariato, della cultura, dello sviluppo locale e dell’accoglienza.

Alla base di tutto vi è l’idea che l’amministrazione condivisa sia la nuova frontiera della cittadinanza attiva. Un modello innovativo di partecipazione capace di sbloccare l’immobilismo delle pubbliche amministrazioni e far uscire i cittadini dal ruolo passivo di amministrati a cui non resta altro da fare che rivendicare.

L'Associazione “Villaggio Normann” si fonda sul principio che nessun progresso è possibile senza la consapevolezza e il protagonismo dei cittadini. I processi di riduzione della spesa pubblica e di accentramento dei servizi determinano lo spopolamento delle realtà minori per mancanza di prestazioni ma anche per l’assenza di studi e di progetti finalizzati al rilancio delle periferie, dei borghi rurali e di quegli insediamenti ex minerari che costituiscono un patrimonio storico, architettonico, naturalistico, paesaggistico, culturale, sociale della Sardegna.

Principali finalità sociali

1. Aggregare i cittadini sui temi della vita civile, sociale e culturale dei borghi periferici e in particolare dei villaggi ex minerari;
2. Ricercare il soddisfacimento dei bisogni collettivi e individuali attraverso i valori della solidarietà e della partecipazione;
3. Rappresentare a pieno titolo in tutte le sedi, anche amministrative e giudiziarie, le necessità e gli interessi rilevanti delle comunità residenti nei villaggi ex minerari compresa la salvaguardia del patrimonio culturale materiale e immateriale;
4. Contribuire all'affermazione di principi partecipativi nei progetti delle pubbliche amministrazioni;
5. Favorire lo sviluppo delle piccole comunità locali attraverso la partecipazione attiva dei residenti e delle associazioni;

6. Collaborare, anche attraverso l'esperienza gestionale, alla salvaguardia e alla valorizzazione del patrimonio immobiliare collettivo;
7. Collaborare con gli enti pubblici mediante forme partecipative di intervento socio sanitario, di difesa del patrimonio culturale e ambientale, di sostegno ai portatori di handicap e ad altre iniziative innovatrici che stimolino e supportino l’intervento pubblico arginando i fenomeni di spopolamento;
8. Promuovere e sostenere iniziative di insediamento residenziale e di ospitalità diffusa nei villaggi anche attraverso l’apporto dell’arte pubblica come strumento di lettura e reinterpretazione della realtà;
9. Concorrere attivamente alle finalità generali del Consorzio del Parco Geominerario Storico ed Ambientale della Sardegna mantenendo vivi e produttivi gli insediamenti ex minerari e contrastando il degrado architettonico, urbanistico e sociale a cui sono sottoposti dopo l’abbandono da parte delle società minerarie.

Scopo dell’associazione è perciò quello di promuovere, con l’aiuto dei residenti, la salvaguardia, lo sviluppo e la valorizzazione dei villaggi minerari e del patrimonio materiale e immateriale ed essi connesso con particolare riferimento agli aspetti storici, architettonici, naturalistici, paesaggistici, culturali e sociali propri delle Comunità Patrimoniali di cui alla Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore dell’eredità culturale per la società (Faro, 27 ottobre 2005).

Link:

Consiglio d’Europa: Convenzione di Faro

Brochure italiana

 

 

Villaggio Normann O.D.V.

Frazione Normann, 23 09010 Gonnesa (SU)

Codice Fiscale: 90041360927

Iscritta al rep. n.101972 

Registro Unico del Terzo Settore (RUNTS)

e-mail: villaggionormann@gmail.com

pec: villaggionormann@pec.it

whatsapp: 3281264716